logo associazione lettori torresi
Erasmus: la nostra esperienza a Barcellona con Take pART! - Associazione ALT!
1463
post-template-default,single,single-post,postid-1463,single-format-standard,pmpro-body-has-access,ajax_fade,page_not_loaded,,side_menu_slide_with_content,width_470,columns-4,qode-child-theme-ver-10.1.1.1489922595,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Erasmus: la nostra esperienza a Barcellona con Take pART!

Erasmus: la nostra esperienza a Barcellona con Take pART!

Voglio raccontarvi una storia. Quella di un gruppo di giovani provenienti da tutta Europa che si danno appuntamento a Barcellona per dare vita ad un’azione di Community Art.

Di che si tratta?
Si tratta di Take pART, un progetto Erasmus +, finanziato dalla Comunità Europea, svoltosi a Barcellona (Spagna) tra il 23 e il 29 Novembre 2016. Take pART, ovvero “Prendi pARTE”, ha per oggetto un momento di Arte Comunitaria, collettiva, un momento di confronto, incontro, scambio reciproco, lavoro gomito a gomito di una collettività, unita con lo scopo di creare bellezza INSIEME.

take part

Il progetto prevedeva di dipingere una strada di Barcellona, in particolare Calle de Freixures, laterale al meraviglioso mercato di Santa Caterina, in collaborazione con la gente del quartiere, con la quale già da mesi si stava lavorando per coinvolgerla nel progetto.

C’è da dirlo: è stato un successo. Il 27 di ottobre, la data del grande giorno, insieme ai 20 partecipanti di Take pART, centinaia tra abitanti di Santa Caterina, turisti, passanti, adulti, bambini, mamme, papà, figli, nonni, commercianti della zona hanno partecipato, PRESO PARTE, con passione e divertimento a quel momento, che è durato un’intera giornata.
Alla fine di quel folle giorno, nonostante la pioggia scrosciante che ci ha invaso alla fine del lavoro, Calle de Freixures appariva come un arcobaleno e guardarla era emozionante.

E qui le note dolenti: chi si aspetta di arrivare lì, in questo momento, e trovare quell’opera sul pavimento potrebbe rimanere deluso. Dopo soli 4 giorni, infatti, l’amministrazione comunale di Barcellona, ha deciso di cancellare tutto. TUTTO. Contro il volere di tutti che, anzi, avevano il desiderio di  ampliare l’opera andando a coprire l’intero rettangolo attorno al Mercato di Santa Caterina.

take part

Una scelta dovuta alla paura (“È sotto l’effetto della paura che si compiono i gesti più inammissibili”, disse quel tale) che tale opera potesse diventare un invito  a writer e street artist a “imbrattare” i muri. Si, lo so a cosa state pensando, ma è così.

Al momento le gente del Barrio sta raccogliendo delle firme affinché si possa avere il permesso di RIDIPINGERE (!!!) tutto.

Qui il link della petizione, che vi invito a firmare.

Ma, come si dice, il viaggio è più importante della meta. E questo è stato un viaggio bellissimo. In una settimana si ha la possibilità di attraversare il cuore e l’anima di altre persone diverse da te, ma uguali a te, di conoscersi, capirsi, entrare l’uno nell’altro, creare collaborazioni, idee, in qualche caso amicizie. Sarà un’esperienza che io e Mariagrazia, i due membri di ALT! che hanno partecipato al progetto, non dimenticheremo mai.

Il mio consiglio è di informarvi meglio, anche attraverso noi di ALT!, sulla mobilità europea e partecipare, almeno una volta nella vita ad un’esperienza del genere. Non ve ne pentirete!

No Comments

Post A Comment